Dentix in pre-fallimento : tutele e primi risultati ottenuti

Dentix in pre-fallimento, tutele e primi risultati

 

Fallimento Dentix

 

Fallimento Dentix : chi sono 

Dentix Italia è una società a responsabilità limitata che fa capo ad una controllante spagnola con una rete di circa 350 cliniche dentali low cost. La controllante Dentix ha depositato, pare, istanza di pre fallimento presso un tribunale spagnolo.

Fallimento Dentix : cos'è accaduto 

E' accaduto che, ai tristi antecedenti del settore, come il fallimento nel 2018 di iDental e Ideasorriso, si è aggiunta la presentazione, lo scorso 13 aprile, di una comunicazione di pre-fallimento da parte della spagnola Dentix, società controllante ed unico socio della SRL Dentix Italia S.r.l. ed un File of Temporary Regulation of Employment (ERTE, procedura emergenziale legata allla pandemia da Covid-19) ) che ha interessato il 100% del suo personale, con la conseguente chiusura di tutte le sue cliniche e una completa mancanza di informazioni nei confronti dei suoi utenti.

Quel che è certo è la mancanza di servizi e una completa assenza di informazioni verso i "pazienti", che stanno iniziando a mostrare crescente preoccupazione per il futuro della società dentistica low cost.

Moltissime le segnalazioni già giunte ai nostri sportelli per la sede operativa di Dentix Imola.

Fallimento Dentix : cosa fare 

La nostra associazione sta monitorando attentamente ogni sviluppo dell'ennesima vicenda ai danni di incolpevoli consumatori. La preoccupazione generale è alta tra migliaia di utenti di queste cliniche, soprattutto per il vincolo  giuridico legato alle rate dei prestiti offerti per finanziarle.

Oggi c'è un'effettiva mancanza di servizio e, nonostante gli annunci di una possibile riduzione del personale con ripresa delle attività, non ci sono informazioni chiare a riguardo, nemmeno nei confronti dei pazienti, i quali non sanno quando ed a quali condizioni saranno in grado di riprendere il loro trattamenti.

Consigliamo di attivarsi con una diffida ad adempiere senza perdere altro tempo. Occorre inviare quanto prima la diffida a Dentix per poter poi risolvere il contratto anche con la finanziaria in caso di persistente inadempimento.

Per chiedere il nostro aiuto chiediamo di inviare un'email all'indirizzo: imola@casadelconsumaore.it allegando copia del contratto con la clinica e del contratto con la finanziaria (Deutsche Bank, Agos o Cofidis solitamente) se è stato attivato un finanziamento.

Aggiornamento 18 giugno 2020

Regioni chiedono istituzione tavolo di crisi presso i ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro. Risponde il Ministero della Salute tramite sottosegretaria Zampa, dichiarando "auspicabile un intervento normativo" (fonte).

Aggiornamento 22 giugno 2020

La società di investimento globale KKR avrebbe raggiunto un accordo con il fondatore di Dentix , Ángel Lorenzo Muriel , per acquisire una quota di maggioranza della società. L'operazione, avrebbe come obiettivo il sostegno e la crescita della società spagnola anche nel mercato europeo, quindi anche per le cliniche in Italia (fonte)

Si impone cautela di fronte a questa notizia, che al momento non trova alcun tipo di conferma altrove. Si noti peraltro come questa notizia sia in aperta contraddizione rispetto a quanto emerse a febbraio, ovvero la volontà contraria di KKR al sostegno economico di Dentix vista situazione economica globale dell'azienda.

Aggiornamento 25 giugno 2020 - chiesto il concordato

Dentix Italia Srl ha depositato ricorso presso il Tribunale di Milano ex art. 161, comma 6, legge fallimentare (n. 267/1942), riservandosi di presentare entro un assegnando termine una proposta definitiva di concordato preventivo o una domanda di omologa di accordi di ristrutturazione dei debiti.

Aggiornamento 2 luglio 2020 - concesso il concordato - emergono i debiti

Il procedimento presso il Tribunale di Milano ha portato alla luce fatti gravi, il bilancio al 31.12.2018 non risulta infatti depositato al RR.II., essendo stato prodotto solo il progetto.

Dall'esame della documentazione emerge la sussistenza del presupposto soggettivo di fallibilità, risultando dal bilancio al 31.12.2017 a titolo meramente esemplificativo di un totale attivo di € 25.911.575 e di un totale di debiti pari ad € 27.297.907 e del presupposto oggettivo della ricorrenza di uno “stato di crisi” o, più correttamente, di insolvenza - considerando l’aumento significativo dell’indebitamento negli esercizi successivi al 2017, lievitato sino a raggiungere la quota di € 66.756.925, secondo quanto risulta nella situazione patrimoniale 2019, a fronte di un attivo di soli € 29.881.28.

Dalla narrativa del ricorso la descrizione delle cause della crisi:

  • adozione di un diverso criterio di informazione bilancistica suggerita dal revisore spagnolo KPMG Auditores s.l. a partire dall’anno 2019 con riferimento ai ricavi delle prestazioni rese;
  • la sospensione dell’attività dovuta alle misure di lockdown adottate dal Governo in conseguenza della pandemia da Covid-19;
  • le cattive previsioni gestorie attinenti alla reddittività degli investimenti impiegati per le singole cliniche gestite come startup;

Il Tribunale di Milano ha pertanto concesso termine fino al 23.11.2020 per la presentazione di una proposta definitiva di concordato preventivo (con il piano e la documentazione completa di cui ai commi secondo e terzo di tale norma) o di una domanda di omologa di accordi di ristrutturazione dei debiti;

I riscontri dalle finanziarie collegate ai contratto Dentix

Agos Ducato (finanziaria di gran lunga migliore rispetto alle altre in relazione alla controversia Dentix)
  • Ha fatto sapere a mezzo stampa soltanto che intende restituire le somme collegate ai finanziamenti. Siamo in attesa di risposte formali.
  • Agg. 27 agosto 2020 - Comunicazione formale di accogliemnto di tutte le nostre Istanze. a Breve verranno disposti i rimborsi di tutte le somme versate.
Cofidis

Ha mostrato disponibilità:

  • ha aperto un tavolo di crisi dedicato;
  • ha bloccato le rate di agosto, per ora;
  • ci ha fatto sapere che intende trovare accordi con altri dentisti di Imola per permettere una rapida ripresa dei trattamenti in corso senza alcun aggravio di spese a carico dei nostri associati;
  • stiamo noi stessi raccogliendo disponibilità di professionisti sul territorio, dopo aver sentito i nostri associati, collaborando per una rapida ripresa dei trattamenti odontoiatrici interrotti.
Deutsche Bank (finanziaria di gran lunga peggiore, per ora, rispetto alle altre in relazione alla controversia Dentix)
  • Ancora nessun riscontro da parte di questa banca. Siamo in attesa di risposte formali.
  • Deutsche Bank ha addirittura minacciato l'iscrizione nelle centrali di allarme interbancario per i consumatori che hanno sospeso i pagamenti delle rate nonostante l'attivazione di una corretta procedura legale.
Fiditalia
  • Ancora nessun riscontro da parte di questa finanziaria. Siamo in attesa di risposte formali.
Luca Morini

Giurista, Data Protection Officer, Responsabile Emilia Romagna di Casa del Consumatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *